CATANIA

Marcolin recupera Mazzotta e Ceccarelli

di
A questo punto del campionato, il Catania ha l’obbligo tassativo di chiudere la stagione al «Massimino» con una vittoria sul Cittadella, che avrà più significati

CATANIA. Dario Marcolin recupererà Mazzotta e Ceccarelli, che hanno scontato il turno di squalifica in occasione dell’infausta gara del «Rigamonti» contro il Brescia. L'unico indisponibile resta Gyomber, fermato da giudice sportivo per due turni. Catania al completo, quindi, e obbligo tassativo di chiudere la stagione al «Massimino» con una vittoria che avrà più significati: ottenere la salvezza in anticipo, evitando rischiose appendici; rimeritare l'affetto dei tifosi dopo la desolante prestazione di Brescia e, appunto, non lasciare l'amaro in bocca, praticamente al termine di una stagione, la seconda consecutiva, tutta la dimenticare, se non fosse stato per qualche sprazzo d'orgoglio nel girone di ritorno.

Ieri, intanto primo allenamento settimanale e primo giorno di ritiro, a Torre del Grifo, in vista di Catania-Cittadella. Completata la fase iniziale, dedicata al riscaldamento ed alla cura del possesso palla, mister Marcolin ha disposto lo svolgimento di programmi differenziati per due gruppi, in base ai minuti di gioco al «Rigamonti». Per i calciatori schierati sabato fin dall'inizio, sessione di lavoro aerobico agli ordini del professor Neri; per tutti gli altri rossazzurri disponibili, partitella e corsa con variazioni di ritmo.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X