SERIE B

Catania in tensione, un altro errore sarebbe fatale

di
Dopo la disfatta di Brescia squadra «blindata» che lavora a testa bassa per vincere lo «spareggio salvezza» di domani contro un disperato Cittadella

CATANIA. Il Catania “blindato” in un ritiro dal sapore amaro della punizione, dopo la disfatta di Brescia, fa le prove delle grandi manovre in vista dello “spareggio-salvezza” contro il Cittadella. La formazione ospite è con l’acqua alla gola, ma non è ancora affogata. Motivazioni a mille, quindi, esattamente come il Brescia una settimana fa. È questo il rischio peggiore per gli etnei: considerarsi già salvi, a differenza dell’altra squadra che presumibilmente correrà e lotterà su ogni pallone.

Dirigenza e tecnico hanno voluto isolare gli atleti rossazzurri, anche per caricarli adeguatamente in vista dell’incontro di domani pomeriggio al Massimino. Lo scontro con il Cittadella deve concludersi con i tre punti che significherebbero salvezza e con i festeggiamenti per Calaiò e compagni, al termine di una stagione, la seconda, che era iniziata con i migliori auspici e, invece, stava per concludersi male, se non malissimo.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook