SERIE B

Catania, un punto contro il Carpi per evitare l'incubo play-out

di
Gli avversari sono già in serie A da settimane ma non concederanno favori

CATANIA. Penultima seduta d'allenamento settimanale, ieri a Torre del Grifo, per i rossazzurri. Effettuato il riscaldamento, il gruppo si è dedicato dapprima ad esercitazioni tecniche e successivamente ad approfondimenti tattici specifici, in vista della gara di Carpi. Infine, conclusioni e schemi sui calci piazzati. Stamattina rifinitura e convocazioni. Mancano ormai solo poco più di 90 minuti alla conquista, si spera, della salvezza, che il Catania deve inseguire fino all'ultima giornata. Un finale di stagione che sintetizza le contraddizioni e gli errori di tutta una stagione, e ci limitiamo al bilancio corrente, non a quello ormai consolidato della retrocessione dello scorso anno al quale non è stato mai fatta un'autocritica seria e pubblica da parte della dirigenza.

Contraddizioni, dicevamo. Dopo l'umiliante disfatta di Brescia la squadra è stata sottoposta ad un ritiro a Torre del Grifo durato un'intera settimana. Ritiro che, stando a voci assolutamente non ufficiali, non sarebbe stato rigidissimo, ma questo potrebbe non importare. Ma che fosse una punizione più che altro di facciata è implicitamente confermato che dopo la recente prestazione altrettanto inqualificabile, e per di più interna, contro il Cittadella la società non ha trovato niente di meglio che trincerarsi dietro l'ormai cronico silenzio stampa, come se fosse la panacea di tutti i mali che da due anni affliggono società e squadra rossazzurra.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook