"Soccorsi in ritardo", muore una donna: la rabbia dei cittadini di Giarre - Foto

GIARRE. Rivolta popolare registrata sabato sera a Giarre a seguito del decesso di una donna di 52 anni, soccorsa secondo i familiari in ritardo dopo aver accusato un malore nella sua abitazione. Un gruppo consistente di cittadini, spontaneamente ha simbolicamente occupato alcuni incroci nevralgici della città e in particolare quello tra via Callipoli e corso Italia, creando un caos incredibile al traffico.  Manifestanti si sono poi portati alla stazione ferroviare Giarre- Riposto, dove hanno occupato i binari. Sul posto i carabinieri hanno identificato alcuni dei presenti e perfino i giornalisti. Dopo la morte della 52enne Maria Mercurio e le accuse mosse dai familiari contro i presunti ritardi  del 118, i cittadini hanno deciso di fare una vera e propria rivolta civile, dandosi appuntamento mediante i social network  e messaggi telefonici.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X