AMBIENTE

Bronte fuori dall’Ato rifiuti, adesso produce meno spazzatura

di
I numeri della relazione di fine mandato trasmessa dal sindaco Pino Firrarello alla Corte dei Conti

BRONTE. Rifiuti. I brontesi, con la gestione comunale, producono ben mille e 500 tonnellate in meno di rifiuti rispetto a quando il servizio venova erogato dall'Ato Joniambiente. A parlare sono i numeri riportati nella relazione di fine mandato che il sindaco Pino Firrarello ha inviato alla Corte dei Conti.
Nel 2010, al comune l'Ato ha calcolato costi di rifiuti per 7 mila 543 tonnellate e, nel 2011, per 8 mila 103 tonnellate. Nel 2012 e nel 2013 (anno in di passaggio del servizio al comune), invece, la raccolta si è aggirata sulle 6 mila 300 tonnellate, per arrivare a 6 mila 616 nel 2014.
Il relativo tasso di copertura del costo del servizio a carico dei cittadini, per obbligo di legge, è passato gradualmente dal 65 per cento del 2010 al 100 per cento del 2014 (raggiungendo i 3 milioni 130 mila euro).

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook