Trekking sul vulcano dell'Etna con Google Street View - Foto

ROMA. Trekking sul vulcano più alto d'Europa, l'Etna, anche da casa. È possibile da oggi grazie a Google Street View che così celebra il secondo anniversario dell'inserimento dell'Etna nel patrimonio mondiale dell'Unesco che ricorre il 21 giugno. Oltre a scalare la vetta, gli utenti potranno visitare una mostra digitale sul Google Cultural Institute che racconta l'uso della pietra lavica nella storia dell'architettura.

Street View, servizio di Google Maps che fa visitare anche i luoghi più remoti del mondo, ha mappato l'Etna dalle pendici fino alla sommità. Le immagini sono state raccolte grazie al Trekker, lo zaino tecnologico equipaggiato con 15 fotocamere che scattano immagini ad alta risoluzione in grado di fornire una panoramica a 360 gradi in orizzontale e 280 gradi in verticale, inaugurato due anni fa a Venezia per la prima mappatura europea.

Oltre a dare la possibilità a chiunque nel mondo di percorrere i suggestivi sentieri della montagna, spiega Google in una nota, la mappatura dell'Etna rappresenta anche un modo per tutelare e valorizzare l'eredità culturale e storica del territorio. A questo scopo Big G ha creato in collaborazione con Unioncamere e la Camera di Commercio di Catania la mostra digitale "Basalto Lavico dell'Etna" ospitata sulla piattaforma del Google Cultural Institute.

Su Google Street View si possono visitare anche altri vulcani: dal Parco Nazionale dei Vulcani delle Hawaii al Meteor Crater in Arizona, dai vulcani giapponesi Aso e Konpira e Nishiyama Crater Promenade al Monumento Nazionale Sunset Crater Volcano e al Crater Lake National Park negli Usa.

Foto tratte dal sito ietna.it

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X