"I TRENI DEL GOL"

Caso Catania, Tavecchio: "Sono costernato, saremo inflessibili"

Parla il presidente della Figc

 CATANIA. «Sono costernato da questi fatti, bisogna  stroncarli, saremo inflessibili. La procura federale si è  attivata, comunque su alcune segnalazioni era già a lavoro». Lo  dice il presidente della Figc, Carlo Tavecchio, a proposito  dell'inchiesta 'I treni del gol' sul Catania e sulle possibili  partite combinate in Serie B.   Tavecchio si trova attualmente in Repubblica Ceca per seguire da  vicino il cammino dell'Under 21 di Gigi Di Biagio agli Europei:  oggi gli Azzurrini si giocano semifinale e Olimpiadi contro  l'Inghilterra.

Torna d'attualità un tema importante, che è quello  dell'anagrafe, un casellario sportivo dove si possano individuare  soggetti che compiono certe azioni ed evitare che poi si  ripropongano«, aggiunge Tavecchio, secondo cui “finchè non  troveremo una soluzione per identificare queste migrazioni interne  saremo sempre allo stesso punto”.   Per il numero 1 federale “la Figc si è sempre costituita parte  lesa. Oggi - sottolinea - ho apprezzato molto le parole del  presidente Abodi: il calcio è l'unico sport al mondo che  raccoglie miliardi di soggetti, ma ancora non è nato chi è  capace di distruggere questo sport”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X