Sagra della Ciliegia, musica e degustazioni a Sant'Alfio - Foto

di

SANT’ALFIO. Si è conclusa ieri a Sant'Alfio, la settima edizione della sagra "La Ciliegia Gioiello dell'Etna", promozione della Ciliegia DOP dell'Etna e dei prodotti tipici locali e la quinta edizione della suggestiva “Infiorata tra Fiori e Frutta”, organizzate dal Comune di Sant'Alfio in collaborazione con l'Associazione Culturale Santalfiese. Una due giorni molto attesa e interessante. A Sant'Alfio il turistico centro etneo del millenario “Castagno dei cento cavalli” autentico monumento naturale che l’UNESCO il 18 maggio 2008 riconosce quale “Monumento Messaggero di Pace nel Mondo ”, si promuovono la Ciliegia DOP dell'Etna e i prodotti tipici locali. Il paese può fregiarsi del titolo “Sant’Alfio: fonte di pace”.

Presenti nella piazza principale stand gastronomici e prodotti tipici, nella Mostra mercato dei prodotti tipici locali dell'agricoltura, dell'artigianato e della gastronomia. L’iniziativa, nelle edizioni precedenti, ha ottenuto un notevole successo con la presenza di circa 10 mila visitatori. Si offre la possibilità a tutti i produttori di esporre e far conoscere i propri prodotti in una vetrina di prestigio all’interno del suggestivo centro storico con la sua imponente Chiesa Madre caratteristica per la facciata in pietra lavica e la Piazza Duomo, da cui si gode uno splendido panorama, dove sono montati gli stand. La manifestazione ha avuto un ricco e variegato programma, tra cui spicca il convegno "Ciliegia dell'Etna DOP nel panorama della cerasicoltura italiana" al quale hanno partecipato il fior fiore degli operatori turistici e delle Aziende agricole e la realizzazione dell’Infiorata “Tra fiori e frutta”, che  quest’anno è particolarmente ricca. La conclusione domenica 26, ha visto la tradizionale degustazione della “Torta alla ciliegia”, tagliata dal sindaco e dalla giunta e distribuita a tutti i presenti  e gli spettacoli musicali.

La Ciliegia dell’Etna: uno dei prodotti d’eccellenza dell’agricoltura catanese a marchio Dop. Il frutto, che arriva a riprodursi dalla costa fino a 1600 metri d'altitudine, viene prodotto in gran parte dei comuni che circondano il Vulcano. A fregiarsi del marchio Dop sono le varietà Napoleone, Maiolina e Mastrantoni. Quest'ultima è la più rinomata, ma in generale, la «ciliegia dell’Etna», color rosso brillante e di pezzatura medio-grossa, è considerata un prodotto di qualità elevatissima per il sapore e le proprietà organolettiche, si presenta croccante all’esterno, con una polpa molto compatta e peduncolo lungo. Il frutto è dolce, ma non stucchevole, la bassa acidità conferisce un sapore molto gradevole.

Poco distante dal centro abitato, lungo la provinciale che conduce a Linguaglossa, è possibile ammirare il famoso Castagno dei Cento Cavalli che costituisce il grande richiamo naturalistico del territorio di Sant'Alfio, la sua età è stimata tra i 2000 e i 4000 anni. È considerato l'albero più antico e più grande d'Europa. Il nome è legato alla tradizione secondo cui, sotto le sue enormi chiome, durante un temporale trovarono piacevole... riparo la regina Giovanna d'Aragona e il suo seguito di cento cavalieri. Cantato e descritto da numerosi viaggiatori e studiosi nel '700 e nell'800, il Castagno è oggi meta di visitatori di tutto il mondo oltre che di botanici per i quali costituisce interessante oggetto di studio.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook