CONTI PUBBLICI

I debiti fuori bilancio del Comune di Catania, Girlando: venderemo le partecipate

di
Nel corso della conferenza dei capigruppo, l’assessore ha illustrato il piano per tappare il «buco»

CATANIA. Niente paura. Il Comune ha accumulato debiti fuori bilancio per oltre 41 milioni di euro, ma il dissesto non è dietro l'angolo: la vendita di un paio di aziende partecipate – Asec Trade, su tutte – ripianerà ogni cosa. In sintesi, questo il messaggio “distensivo” lanciato ieri mattina ai consiglieri comunali dall'assessore Giuseppe Girlando nel corso della conferenza dei capigruppo, allargata ai componenti della prima commissione.

Presenti anche il direttore generale, Antonella Liotta, e il capo della Ragioneria, Ettore De Salvo. Domani, sempre su convocazione della presidente dell'assemblea cittadina Francesca Raciti, il “faccia a faccia” con il collegio dei revisori dei conti che non ha ancora espresso parere sul consuntivo per mancanza di alcune attestazioni sollecitate alle Direzioni Ragioneria e Servizi Sociali: “Sono in via di consegna”, ha annunciato il rappresentante della giunta Bianco.
Per la presidente Raciti, esponente del Pd, situazione rassicurante: "Non mi sembra proprio che ci sia qualcosa di cui allarmarsi, anche se bisogna proseguire nel percorso già tracciato”, ha affermato al termine della riunione. E ancora: “E' emerso chiaramente come il Piano di rientro del Comune di Catania sarà attuato anno per anno.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X