ACETILENE

Rapine in autostrada a Catania: presi gli ultimi due ricercati

CATANIA. Sono stati localizzati, ieri, due «irreperibili» dell’operazione antirapine condotta dalla Polstrada il 30 giugno. Sono Concetto Mirabile, 34 anni, pregiudicato catanese ora agli arresti domiciliari, e il giarrese Paolo Castorina, 32, destinatario della misura cautelare dell'obbligo di dimora nel comune di residenza. In tutto quindici, dunque, gli indagati raggiunti da provvedimento giudiziario al termine dell’inchiesta «Acetilene». Contestata l’associazione per delinquere finalizzata alla consumazione di rapine ai danni di esercizi commerciali e allo spaccio di sostanze stupefacenti.
Il blitz del 30 giugno, scattato su ordine del giudice delle indagini preliminari, aveva consentito di bloccare i presunti componenti di una banda specializzata negli assalti ai punti-vendita delle stazioni di servizio. L’indagine, peraltro, era stata avviata dopo due «colpi» messi a segno in pochi mesi dall’organizzazione nell’area di servizio «Aci Sant’Antonio» sull’autostrada Messina-Catania. Minacciati con le armi e presi in ostaggio i dipendenti dello «shop», i rapinatori erano riusciti a far saltare in aria lo sportello della cassa continua, usando bombole di acetilene.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook