CALCIO

Catania, slitta la sentenza di primo grado

di
La richiesta del procuratore Palazzi (retrocessione in Lega Pro e 5 punti di penalizzazione) è al vaglio del tribunale federale, ma i tempi si allungano

CATANIA. La sentenza di primo grado slitta. Ma arriverà. Quasi certamente dopo Ferragosto, tra il 17 ed il 20. La decisione del Tribunale Nazionale Federale pesa come una spada di Damocle sul Catania calcio e sui suoi sostenitori. La richiesta di Stefano Palazzi (Lega Pro con cinque punti di penalizzazione) è al vaglio del Collegio Giudicante presieduto da Sergio Artico. Tempi più lunghi del previsto ed è subito allarme tra i sostenitori rossazzurri. I fans del Catania temono una sentenza più pesante rispetto alla richiesta di Palazzi. La sensazione è che verranno magari aumentati i punti di penalizzazione, che da cinque potrebbero diventare dieci. E questo farebbe scattare, come preannunciato dai legali della società catanese, il ricorso in appello.

Bisogna solo pazientare e attendere. L'accordo tra Palazzi e gli avvocati del Catania, è infatti basato sull'accettazione della retrocessione in Lega Pro con 5 punti di penalizzazione e la rinuncia al ricorso in secondo grado. L'attesa in città cresce sempre di più.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X