CALCIO

Città col fiato sospeso, Catania attende i verdetti

di
Tra oggi e mercoledì la sentenza di primo grado: la pena richiesta potrebbe aumentare a 10-12 punti di penalizzazione in Lega Pro e una multa pesante

CATANIA. La settimana decisiva. La più lunga e attesa. Tra oggi e mercoledì è prevista la sentenza di primo grado sulla vicenda Catania. Il Tribunale Nazionale Federale sembra intenzionato ad aumentare la pena richiesta dal procuratore Stefano Palazzi. Lega Pro con 10 oppure 12 punti di penalizzazione (non 5 come era stato chiesto da Palazzi nel processo romano) per il Catania calcio e una «salatissima» multa. Sono quindi giorni di attesa anche perché il club rossazzurro in tal caso è pronto a fare ricorso in appello. L’orientamento del Collegio giudicante, presieduto da Sergio Artico, sembra questo. La vicenda tiene col fiato sospeso l’intera città. Pochi giorni ancora e Catania conoscerà il suo destino.

La società guidata dall’amministratore unico Carmelo Milazzo rimane sempre attiva sul mercato. Il club etneo ha chiuso per il mediano, classe 1991, Luca Lulli. Il giocatore ha risolto consensualmente il contratto con il Teramo ed arriva, ai piedi dell’Etna, a parametro zero. Lulli ha firmato per una stagione. Un rinforzo per il centrocampo di mister Pippo Pancaro, che a Torre del Grifo sta preparando senza sosta la sfida contro il Cesena di giovedì sera, valida per il terzo turno di Coppa Italia.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook