CALCIO

Catania, è il giorno dell’appello: «Ridateci il -5...»

di
Oggi il processo dopo il ricorso presentato dal club rossazzurro. L’avvocato Chiacchio: «Puntiamo all’accoglimento dell’istanza di pena già richiesta da Palazzi»

CATANIA. Tra oggi e domani si potrebbe delineare un nuovo scenario sul futuro prossimo del Catania. Alle 14,30, infatti, inizierà il processo d'Appello dopo il ricorso presentato dal club etneo in seguito alla pesante condanna inflitta in primo grado: retrocessione in Lega pro e 12 punti di penalizzazione. «Puntiamo all'accoglimento dell'istanza di pena già richiesta dal procuratore federale Stefano Palazzi - spiega l'avvocato Eduardo Chiacchio - Cioè, la retrocessione e 5 punti di penalizzazione, ma inasprita in termini sanzionatori dal Tribunale federale». L'udienza non dovrebbe durare più di un'ora, un'ora e mezzo, ma la sentenza potrebbe essere comunicato solo domani, contestualmente agli altri processi che si terranno in queste ore.

Di più non commenta l'avvocato Chiacchio: «Qualsiasi altra parola potrebbe essere di troppo». È nei fatti che se venisse accolta l'originaria richiesta di sanzione del procuratore Palazzi, il Catania, che sta allestendo una squadra importante, come sottolineato più volte dalla dirigenza, da Pippo Bonanno a «mister» Pippo Pancaro, potrebbe puntare all'immediato ritorno in serie B. Impresa che con una zavorra di 12 punti, invece, sarebbe quasi impossibile. Le operazioni di calciomercato, comunque, continuano, a pieno ritmo, con la priorità di quelle in uscita e con la speranza di una ragionevole proroga, in seguito appunto alle vicende giudiziarie, proroga sempre concessa in passato, per situazioni analoghe.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook