IL PROCESSO

Catania, a ore la sentenza d’appello. Pulvirenti rinuncia al suo ricorso

di
I legali del club etneo auspicano un giudizio più mite, con una penalizzazione ridotta da 12 a 5 punti. Ceduto Coppola alla Ternana, vicini Bastrini e Ferrario

CATANIA. Sarà ufficializzata stasera o domani la sentenza d’appello che vede il Catania già condannato in primo grado alla retrocessione in Lega Pro, alla penalizzazione di 12 punti e a pagare un’ammenda di 150.000 euro. La società etnea ha presentato ricorso, chiedendo che venisse accolta la richiesta del procuratore federale (retrocessione e – 5 punti), motivata dall’ampia collaborazione offerta in sede processuale dall’ormai ex presidente Nino Pulvirenti. Lo stesso Pulvirenti, inibito a ricoprire cariche per cinque anni e a pagare una multa di 300. 000 euro, non ha presentato ricorso, al contrario dell’ex ad Pablo Cosentino (4 anni di inibizione e 50.000 euro di multa).

L’udienza si è tenuta nel primo pomeriggio di ieri, a Roma, davanti alla Corte Federale d'Appello (presidente Gerardo Mastrandrea; componenti Piero Sandulli, Pierluigi Ronzani, Lorenzo Attolico, Leonardo Salvemini, Petrizio Leozappa). Per parte della Procura, a sostituire il pm federale, Stefano Palazzi, il procuratore aggiunto, Gioacchino Tornatore.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook