DOPO L'ARRESTO

Omicidio a Palagonia, il sindaco: lo Stato dia risposte sulla sicurezza

Marletta: "Chiesto un maggiore controllo anche al Cara di Mineo in uscita, ma anche del materiale che entra"
Cara Mineo, coniugi uccisi palagonia, immigrazione, Catania, Cronaca
Il sindaco di Palagonia, Valerio Marletta

PALAGONIA. "Oltre alla partecipazione al dolore della famiglia, al lutto cittadino, bisogna dare risposte alla gente che vuole più controlli e sicurezza dallo Stato, e la riunione di oggi va verso questa direzione". Lo ha affermato il sindaco di Palagonia, Valerio Marletta, dopo avere partecipato alla prefettura di Catania a un comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica.

Parlando dello sfogo di Rosita Solano, il sindaco ha sottolineato che "quando si arriva ad una tragedia come questa significa che qualcosa non ha funzionato ed anche io - ha aggiunto - penso che qualcosa non abbia funzionato. Nella gestione dei centri per l'immigrazione probabilmente non ha funzionato il giusto controllo che ci dovrebbe essere. La signora pretende che queste cose non accadono più".

Il sindaco ha annunciato che "già in questi giorni arriveranno le prime pattuglie per controllo in sinergia tra carabinieri, guardia di finanza e polizia di Stato" perché "il territorio ha bisogno di maggiore sicurezza, al di là dei migranti o meno, e lo stato ha il diritto e il dovere di esercitare questo servizio". "E' stato chiesto - ha aggiunto Marletta - un maggiore controllo anche al Cara di Mineo in uscita, ma anche del materiale che entra. Il prefetto ci ha rassicurato che anche nella gestione del Cara, che è commissariata, lo Stato avrà un'attenzione maggiore".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X