L'INCHIESTA

Duplice omicidio di Palagonia, c'è un secondo indagato: ma è un atto dovuto

È un maliano di 23 anni, Mouhamed Camara, proprietario della bicicletta utilizzata dal presunto autore del duplice delitto

PALAGONIA. Emerge il nome di un secondo indagato nell'inchiesta sul duplice omicidio di Vincenzo Solano, 68 anni, e di sua moglie, Mercedes Ibanez, di 70, assassinati nella loro villa a Palagonia, del 30 agosto scorso,  contenuto in un atto istruttorio notificato alle parti.

È quello di un maliano di 23 anni, Mouhamed Camara, proprietario della bicicletta utilizzata dal presunto autore del duplice delitto, l'ivoriano Mamadou Kamara, 18 anni, detenuto anche per violenza sessuale sulla donna.

Il maliano era il primo sospettato interrogato dalla polizia di Stato, e la  Procura di Caltagirone lo aveva iscritto nel registro degli indagati per duplice omicidio. La sua posizione è stata chiarita dagli sviluppi dell'inchiesta, nella quale però risulta ancora iscritto nel registro notizie di reato, allo stato, come atto dovuto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X