"Questa creatura è Cosa Nostra", le immagini della rimozione dei manifesti - foto

GIARRE. Manifesti di sei metri per tre che  annunciano il battesimo, previsto per oggi, di un bimbo con nome e cognome con la scritta "Questa creatura meravigliosa è cosa nostra" e la  foto del piccolo con la coppola sono comparsi in alcuni comuni  tra Riposto e Giarre nel catanese. Dopo innumerevoli polemiche che "l'iniziativa" ha suscitato,  il questore di Catania,  Marcello Cardona, ne ha disposto immediatamente la rimozione, come si può vedere nelle immagini.

Il bambino è  figlio di un uomo in passato più volte denunciato per  associazione mafiosa e ritenuto vicino al clan Laudani. Nel  poster si preannuncia la presenza di alcuni cantanti, noti per  la loro partecipazioni a programmi televisivi, e anche di  artisti neomelodici, anche se in varie interviste tutti hanno smentito un loro coinvolgimento diretto nella faccenda. Intanto è "giallo" sulla festa di battesimo: nella serata di ieri il padre aveva annunciato tramite i social network di aver annullato l'evento, dopo ci sarebbe stata una retromarcia. Per adesso la festa, dunque, sembrerebbe confermata Il genitore, dopotutto, ha più volte detto che si è trattata di una cosa goliardica, che voleva solo esprimere la gioia per l'evento. Sono state avviate indagini della  polizia

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X