L'ESPOSTO

Uffici di polizia a Catania, il Siap: affitti troppo costosi

Esposto bis alla Corte di Conti siciliana da parte del Siap sui costi dei 24 immobili e lo spreso di personale (150 uomini impiegati in servizi di portierato e logistica)

CATANIA. Un esposto, il secondo nell’arco di un anno, è stato inviato alla Corte dei Conti siciliana dal segretario provinciale del Siap, per i presunti sprechi di denaro pubblico, sulla gestione dei locali della polizia, che continuano a ricadere nelle tasche dei cittadini a causa del mantenimento di strutture, che si traducono in carenza del servizio reso e alti costi. Tutto questo alla vigilia della ricorrenza della festa di san Michele, patrono della Polizia di Stato San Michele, appuntamento al quale parteciperanno il ministro degli Interni Angelino Alfano e il capo della Polizia Alessandro Pansa.

«Alla Corte dei Conti - dice Tommaso Vendemmia, segretario provinciale del Siap - abbiamo dettagliatamente documentato il costo di poco meno gli 4 milioni che vengono spesi a fronte delle 24 strutture, che riteniamo sovraprezzate e mai adeguate alle esigenze dell'amministrazione pubblica, da aprte dei proprietari che intascano tali somme, ma anche i costi derivanti in termini di utilizzo di uomini e mezzi (150 tra portierato e logistica).

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X