CARABINIERI

Maltrattamenti in famiglia, due arresti ad Aci Catena e Biancavilla

CATANIA. Ha aggredito la moglie, di 48 anni, e la loro figlia, di 21, buttandole fuori di casa. Ma  carabinieri della compagnia di Acireale hanno fatto irruzione nell'appartamento e, dopo una colluttazione, lo hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale. Protagonista della vicenda un 48enne di Aci Catena che nel marzo scorso aveva minacciato di morte il sindaco di Aci Castello e aggredito alcuni vigili urbani. L'uomo è stato condotto nel carcere di Catania.

Un pensionato di 56 anni di Biancavilla, invece, è stato arrestato e condotto in carcere per maltrattamenti in famiglia e porto di armi od oggetti atti ad offendere. È accusato di avere aggredito e minacciato con un coltello sua sorella, di 51 anni, nella casa in cui abitano insieme. È stata la donna, che si era barricata nella sua stanza, a chiamare il 112 per chiedere aiuto. Militari dell'Arma oltre al coltello hanno sequestrato anche una roncola. Il 56enne è stato condotto nel carcere di Catania.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X