COMUNE

I revisori dei conti "bocciano" il bilancio di Paternò

di
paternò, Catania, Economia

PATERNO'.Per il secondo anno consecutivo il collegio dei revisori dei conti — in particolare Antonio Timpanaro e Salvo Messina, di diverso avviso il terzo componente Salvo Russo — ha espresso parere negativo sul bilancio di previsione, da approvare, come prevede la legge, entro il 30 novembre. Per i revisori esistono «discrasie contabili con gli organismi partecipati». Il parere negativo al bilancio muove da due punti specifici su tutti. Il primo riguarda i crediti dell'Ama, precisamente alla causa relativa al pozzo «Guido Petronilla», per la quale, anche se l'importo non risulta essere indicato.

Il secondo concerne l'Ato Rifiuti, Simeto-Ambiente. «Sulla questione riguardante il credito che il comune paternese vanterebbe nei confronti dell'Ama, l'azienda idrica municipalizzata. Si tratta di una vicenda risalente al 2001, quando il comune venne condannato a pagare un risarcimento, pari a circa un milione e mezzo di euro, ad un privato, proprietario di alcuni pozzi da cui veniva attinta l'acqua.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X