LA VERTENZA

Sostare di Catania, contratto in alto mare: i lavoratori scendono in piazza

di
Il sindacato: «Non riusciamo a capire il motivo per il quale la convenzione sia ancora nelle mani dei Revisori dei conti»

CATANIA. Scendono in piazza i lavoratori della Sostare, la partecipata del Comune che si occupa della gestione degli stalli a pagamento.
Alla base della protesta che ha visto schierati in piaza Università la maggior parte di loro ben supportati dai sindacalisti c’è la questione legata al rinnovo del contratto di servizio scaduto nello scorso mese di luglio e ancora fermo.

Al fianco degli impiegati della Sostare c'erano le varie segreterie provinciali di Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltrasporti, che hanno tenuto ieri mattina, in piazza Università, un sit-in per cercare di sbloccare la questione.

"Non comprendiamo - dicono i segretari provinciali Giuseppe Grillo (Filcams Cgil), Rita Ponzo (Fisascat Cisl) e Armando Alibrandi (Uiltrasporti), uniche organizzazioni firmatarie di contratto nazionale - il motivo per il quale il contratto di Sostare sia ancora nelle mani dei Revisori dei conti e non sia stato consegnato all'azienda. Chiediamo all'amministrazione comunale di intervenire per sbloccare questa incredibile situazione".

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook