LAVORO

Vertenza Mirmex, investimenti a rischio e licenziamenti

di

CATANIA. Tornerà sui tavoli ministeriali romani, giovedì prossimo, la vertenza che vede sui carboni ardenti la Myrmex, la quale nei giorni scorsi ha ribadito il no alla richiesta di ritiro dei licenziamenti da parte dei sindacato.

Questi ultimi, in extrema ratio, a questo punto della trattativa, confidano molto nell’attenzione dimostrata dai ministeri dell’Economia e dell’Università, per riportare nei giusti binari l’attività dell’azienda. A dare manforte a questa strategia è la presenza del vincolo quinquennale che impongono i finanziamenti Pon alle imprese che ne hanno fatto richiesta.

«A Roma – annuncia Margherita Patti, della Cgil – dopodomani ricorderemo ai proprietari di Myrmex che non possono liquidare sessanta lavoratori senza porsi il problema dei progetti finanziati dal Miur. In tal senso il ministero nel corso dell’ultimo incontro che si è svolto il 30 novembre scorso era stato chiaro: se Myrmex non soddisfa i criteri di assegnazione del progetto, questo si revoca e chiederemo di restituire indietro i finanziamenti». E sinora sarebbero circa tre milioni di euro, su un totale di sette milioni, le somme incassate dall’azienda.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X