CARABINIERI

Calatabiano, aggredisce a calci e pugni la convivente e il figlio neonato: arrestato

CATANIA. I Carabinieri di Calatabiano hanno arrestato in flagranza un 26enne, originario della Romania, per maltrattamenti e lesione personale.

I Carabinieri, su telefonata al 112 da parte di un vicino che segnalava una lite in atto in un appartamento, sono intervenuti nell'abitazione del giovane, trovando e bloccando il giovane, dentro casa, in un evidente stato di agitazione sotto gli effetti di una presumibile ebrezza alcolica mentre inveiva e minacciava la convivente.

Provvidenziale l'arrivo dei militari che hanno scongiurato il peggio accertando che la donna, una connazionale di 25 anni,  ed il figlio neonato, poco prima, erano stati aggrediti dal 26enne, per futili motivi, a calci e pugni. Le vittime sono state trasportate e medicate all'Ospedale di Taormina e per le lesioni subite giudicate guaribili rispettivamente in 10 e 6 giorni.

L'arrestato è stato condotto nel carcere di Piazza Lanza, come disposto dall'Autorità Giudiziaria.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X