CATANIA

Sidra, annunciate e poi ritirate le dimissioni di Emilio Giardina

di
Scontro sul «riaccertamento» di crediti per 6 milioni, contestati da Palazzo degli Elefanti

CATANIA. «Mi dimetto». «Anzi, no!». Emilio Giardina, l’ex preside della facoltà di Economia e Commercio ora al vertice della società partecipata Sidra, ha annunciato ieri mattina nel corso di una riunione con revisori dei conti e direttore generale del Comune la sua intenzione di lasciare l’azienda dei servizi idrici che è al centro di un contenzioso da 6 milioni di euro con Palazzo degli Elefanti.

Nel pomeriggio, quando già in Consiglio si moltiplicavano sussurri e grida sul «caso Giardina», la rettifica: «No — ha dichiarato telefonicamente al ”Giornale di Sicilia” il presidente della Sidra — non mi sono dimesso. Perché l’ho detto? Solo un’incomprensione». Nessun commento, invece, sulle cause di questa «incomprensione». Stando a indiscrezioni, sarebbe legata a uno scontro con l’assessore al Bilancio, Giuseppe Girlando. Che, però, non conferma.

Il ”mezzo” passo indietro di Emilio Giardina, fatto anche alla presenza di Antonella Liotta che guida ormai da oltre un anno la macchina burocratica del Comune, non è arrivato in una giornata qualsiasi.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X