COMUNE

Paternò, rinegoziare 45 mutui: no della Cassa depositi e prestiti

di
debiti, paternò, Catania, Economia

PATERNO'. "La situazione finanziaria del comune di Paternò presenta criticità talmente gravi che potrebbero venire meno gli equilibri di bilancio nei successivi esercizi finanziari. Tutto ciò accade sotto gli occhi di un consiglio comunale che conta oltre le 1.200 riunioni nel 2014, ha anche avuto un costo a carico delle casse pubbliche di circa mezzo milione di euro". A lanciare l' accusa il deputato regionale del Movimento 5 Stelle Francesco Cappello, il quale ha chiesto al governo regionale di intervenire.

L' altro ieri la notizia che la «Cassa» ha respinto la richiesta di 5 milioni formulata dall' amministrazione comunale per sostenere le spese legate al collettore e la sistemazione di viale Kennedy e viale De Gasperi (5 milioni). Ieri èarrivata un' altra tegola. La stessa «Cassa» ha negato all' amministrazione la possibilità di rinegoziare 45 mutui, con la posibilità di risparmiare in 25 anni circa 25 milioni. Sfuma così la possibilità per la giunta di avere liquidità per 340 mila euro per l' anno appena conclusosi e al tri 250 per gli anni avvenire. «Il bilancio dell' etne non si presenta solido» dice la «Cassa».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook