COMUNE

Catania, il Pd: "Qualcosa in giunta deve cambiare"

di

CATANIA. "Qualcosa in Giunta va cambiata. Mi aspetto che se ne saprà di più il 16, quando il sindaco Enzo Bianco presenterà nel nuovo centro amministrativo a San Leone un bilancio di questa prima fase di mandato e indicherà gli obiettivi per la seconda".

Nino Vullo, vicecapogruppo del Pd, non ha dubbi. Il rimpasto serve e sembra ormai imminente: "Mi aspetto che le scelte riflettano i nuovi equilibri emersi in Consiglio", afferma l'esponente della maggioranza. Possibile che qualche mutamento avvenga pure nel gruppo del Partito Democratico: "Ersilia Saverino ha chiesto una verifica - dichiara Nino Vullo - ma non ha spiegato se dovrà avere per contenuti le posizioni o la progettualità. Io non so se lei voglia fare la capogruppo. Se è così, lo dica. Ad ogni modo, io credo che prima sia necessario capire dove vogliamo andare. Diversamente, non capisco a che serva scegliere un nome piuttosto che un altro".

In effetti, stando almeno alle ultime sedute consiliari, non è che si sia ben compreso "dove voglia andare" il Pd. Durante il dibattito sul bilancio, ad esempio, è stato clamoroso lo scontro interno al gruppo tra quanti - Vullo, Niccolò Notarbartolo e Lanfranco Zappalà - chiedevano il rinvio del punto all'ordine del giorno e chi, invece, puntava all'approvazione immediata. Cioè, Ersilia Saverino. "Posizioni personali", taglia corto il vicecapogruppo.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook