STIPENDI NON PAGATI

I lavoratori protestano davanti alla sede della Tecnis a Catania

CATANIA. I dipendenti di 'Metro Catania 2013' stanno protestando di fronte la sede Tecnis, di via Almirante 23 a Catania, azienda per conto della quale eseguono i lavori del cantiere della metropolitana Borgo Nesima. Lo rende noto la Fillea Cgil di Catania.

"La protesta - spiega il sindacato - è scattata perché, nonostante gli accordi ufficiali, ai lavoratori devono ancora essere saldati gli stipendi di settembre e ottobre e salari sino al 9 novembre, giorno del blocco lavori a causa dell'interdittiva antimafia che ha colpito la Tecnis e le aziende collegate. Non è stata pagata neppure la cassa edile da luglio sino a ottobre e i salari non sono stati saldati nonostante le somme dello Stato avanzamento dei lavori (Sal) siano già state consegnate a 'Metro Catania 2013'".

“E’ necessario fare subito chiarezza sul futuro della società Tecnis e sulla realizzazione dell’anello ferroviario a Palermo. I lavoratori, una trentina circa, da diversi mesi senza stipendio continuano comunque a lavorare fiduciosi ma allo stesso tempo chiedono garanzie sul futuro occupazionale”. Lo dice Ignazio Baudo, nuovo segretario generale della Feneal di Palermo, dopo l’assemblea stamane in cantiere, che aggiunge. “L’attivazione della cassa integrazione, approvata a Roma, deve essere l’ultimo strumento da attivare. La Feneal Uil intende cercare qualsiasi soluzione alternativa e utile che permetta il prosieguo dell’opera. Per questo abbiamo chiesto subito l’attivazione di un tavolo di confronto”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X