PROTOCOLLO

Catania, indagini sullo sfruttamento dei minori: intesa tra polizia e psicologi

CATANIA. Magistratura e Polizia di Stato di Catania avranno la possibilità da oggi di attingere da una lista di psicologi professionisti qualificati durante le indagini su pornografia minorile e, in generale, sullo sfruttamento dei minori.

Lo prevede un protocollo d'intesa, primo del genere in Italia, siglato ieri a Catania con l'Ordine degli Psicologi della Regione Siciliana dalla Questura etnea, dal Compartimento Polizia Postale della Sicilia Orientale, della Procura Distrettuale della Repubblica e dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni del capoluogo etneo.

I contenuti del protocollo d'intesa sono stati illustrati durante una conferenza stampa alla quale hanno preso parte, tra gli altri, il procuratore della Repubblica Michelangelo Patanè, il Procuratore per i minorenni Caterina Aiello, il Procuratore Aggiunto Marisa Scavo, il Questore Marcello Cardona, il Dirigente della Polizia Postale Marcello La Bella ed il presidente nazionale dell'Ordine degli Psicologi Fulvio Giardina. Referente e coordinatrice del progetto è la psicologa-psicoterapeuta Sonia Mazzeppi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook