INTIMIDAZIONE

Biancavilla, minacce di morte al sindaco Glorioso

di

BIANCAVILLA. «A suo figlio gliela facciamo finire male, gli distruggiamo la casa alle Vigne come a Cantarella». A parlare al telefono con i genitori del sindaco di Biancavilla Pippo Glorioso è un anonimo. La sua voce è spiccatamente locale: dà lìimpressione di essere arrabbiata. Una telefonata di pochi istanti, che mette in agitazione gli anziani genitori dell’amministratore.

L’anonimo, dunque, fa riferimento all'ex sindaco di centrodestra Mario Cantarella e all'azione vandalica subita nei giorni scorsi nella proprietà di villeggiatura dove è stata depredata la sua villa e quella del fratello, che ha un figlio: Marco, consigliere comunale di Fratelli d’Italia.

Appare difficile, secondo una prima lettura della telefonata fatta dai carabinieri della Compagnia di Paternò ipotizzare che vi possa essere dietro i due episodi una unica regia, ma saranno le indagini a stabilirlo. Gli investigatori dell’Arma stanno valutando le diverse ipotesi, anche alla luce dei provvedimenti recenti adottati dall’attuale amministrazione di Biancavilla.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X