Gravina di Catania, un week end tra sport e disabilità - Foto

GRAVINA DI CATANIA. Il centro commerciale Katane a Gravina di Catania ha ospitato lo scorso week -end Happy Hand in Tour, l’iniziativa che tramite l’espressione creativo-artistica e lo sport sta portando in giro per l’Italia una nuova cultura sulla disabilità. La compagnia teatrale Neon ha partecipato alla due giorni ideata dalla Fish (Federazione italiana per il superamento dell’handicap ) con due azioni teatrali tenutesi, sabato pomeriggio, nella galleria del Katane.

“Abbiamo portato una pillola del nostro ‘Ciatu’ (lo spettacolo che la Neon porterà in scena al Teatro Stabile di Catania il 16 e 17 febbraio prossimo) come contributo alla riuscita di una manifestazione che sta ottenendo un grande successo e che ben rappresenta sia il nostro approccio all’arte sia la battaglia culturale che la FISH conduce ormai da più di vent’anni, basata innanzitutto sul principio che la disabilità non è dipendenza, né malattia ma solo una delle tante facce dell’umanità”, afferma il direttore artistico della Neon Piero Ristagno.
A dirigere i ragazzi della Neon sull’insolita scena del centro commerciale di Gravina di Catania è stata la regista Monica Felloni. “Andare in scena in un luogo diverso dal classico teatro è un’esperienza che abbiamo già sperimentato in più occasioni e che risultata sempre elettrizzante sia per noi della compagnia sia per chi si ritrova ad essere coinvolto inaspettatamente in uno show", racconta la regista Monica Felloni”.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook