IL CASO

Catania, polemiche sul contratto di "Sostare"

CATANIA. Martedì, tranne "fughe di massa" dal Consiglio comunale e conseguente mancanza di numero legale, lo scontro finale sul contratto "Sostare". Cioè, sul rincaro delle tariffe orarie di parcheggio che l' amministrazione Bianco vorrebbe fare lievitare a 90 centesimi. Attualmente, se ne pagano 75. Da esaminare un malloppo di emendamenti, centotrenta o giù di lì. Alcuni sono stati presentati dalla commissione Aziende Partecipate presieduta da Michele Failla. Molti altri, invece, sono quelli depositati dalle opposizioni anche grazie alle "fatiche" di Manlio Messina: l' ex capogruppo Pdl, tra l' altro, propone che sia allargata ai professionisti con studio in città la possibilità, oggi riservata ai residenti, di sottoscrivere abbonamenti per le "strisce blu".

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook