LO STUDIO

Il famoso ornitologo Riddington visite aree protette nel Catanese e Siracusano

CATANIA. L'ornitologo britannico Roger  Riddington, redattore della rivista «British Birds», ha visitato  alcune aree protette del centro di ricerca Cutgana  dell'Università di Catania, dove ha effettuato indagini sugli  uccelli svernanti. Il ricercatore, accompagnato dall'ornitologo  Renzo Ientile, ha fatto tappa nelle riserve naturali «Complesso  Immacolatelle e Micio Conti» di San Gregorio, all'«Isola Bella»  di Taormina, nel «Vallone di Piano della Corte» di Agira (Enna)  e a Melilli (Siracusa), nel «Complesso speleologico  Villasmundo-S. Alfio» e nella «Grotta Palombara»

«Ho trovato molto interessante - ha detto Riddington - la  riserva Complesso speleologico Villasmundo-S.Alfio di Melilli,  ai margini dei Monti Iblei, in quanto è caratterizzata da spazi  aperti e boschi di querce miste in cui è presente una comunità  di uccelli piuttosto varia e tra le diverse specie anche la  Coturnice siciliana». “Mi hanno particolarmente colpito - ha  aggiunto - le attività didattico-scientifiche di inanellamento  svolte da Ientile alla presenza di studenti universitari  piuttosto attratti da alcune specie come il Pettirosso e  l'Occhiocotto: un'esperienza educativa molto forte che mi ha  fatto ricordare i miei primi passi da inanellatore”.

“Ho imparato a inanellare soprattutto in occasione del mio  dottorato di ricerca incentrato sulle cinciallegre Parus major -  ha concluso Riddington - e proprio nella riserva di San Gregorio  con grande mia sorpresa ed emozione ho preso in mano una  Cinciallegra. Così ho aggiunto l'individuo di una nuova  popolazione alla mia lista personale di cinciallegre”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook