IL CASO

Trivelle, flash mob di Greenpeace a Catania

CATANIA. Ieri a Catania, come in altre 21 città di tutta Italia, gli «oil men» di Greenpeace sono entrati in azione in piazza Stesicoro e sulla spiaggia dalla Plaia con un flash mob per invitare gli italiani al partecipare al referendum sulle trivellazioni offshore del prossimo 17 aprile.

I volontari di Greenpeace, vestiti di nero e con mani e volto sporchi di una sostanza oleosa simile al petrolio, hanno richiamato l'attenzione dei cittadini sul referendum e mostrato alcuni striscioni, uno con la scritta «U mari 'nsi sputtusa» (il mare non si buca). In ciascuna delle 22 città coinvolte l'appello di Greenpeace a non trivellare il Paese è stato infatti tradotto nei dialetti locali perchè, spiega Greenpease, «la minaccia petrolifera riguarda tutti gli italiani».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X