LEGA PRO

Lupa senza mordente, ma il Catania non può distrarsi

di

CATANIA. Marcia di avvicinamento verso un obiettivo, apparentemente facile, da tre punti secchi: la Lupa Castelli Romani. Una «lupa» sdentata, fanalino di coda, cenerentola del torneo già dalle prime battute. Il Catania non può e non deve fallire: in termini di risultato, di qualità della prestazione, di prova caratteriale altrimenti rischia di concludere il torneo in uno stadio totalmente vuoto, nonostante l'Operazione simpatica con biglietti scontati del 50 per cento.

Ieri, intanto, secondo allenamento settimanale nel pomeriggio: nella prima parte della sessione, lavoro in palestra; successivamente, in campo, esercitazioni tattiche nelle due fasi principali di gioco. Differenziato per Parisi, mentre l'alto lungo degente Gianvito Plasmati da un paio di giorni è rientrato nel gruppo dopo una lunga assenza per un infortunio muscolare.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X