IL CASO

Allarme dalle scuole catanesi: «Nel mirino dei ladri»

CATANIA. Dal 10 marzo e fino ad oggi, ladri in azione ben cinque volte alla «Quirino-Maiorana» di via Cesare Beccaria. Sta decisamente peggio l’«Italo Calvino» di via Brindisi, alla Barriera, che di furti ne ha subito sette dall’inizio di quest’anno. Questi sono i casi più eclatanti, perché tutti gli altri istituti cittadini di ogni ordine e grado, sono periodicamente presi di mira.

I fine settimana rappresentano un incubo per i disperati dirigenti scolastici catanesi, che il lunedì successivo al week end sono costretti a fare la conta di ciò che è stato rubato nei loro istituti.
Nelle scorse settimane i «presidi» si sono incontrati per un conviviale informale a Misterbianco per parlare dei loro problemi.

Al primo punto hanno posto la sicurezza delle scuole a loro affidate. La scuola secondaria di primo grado di via Cesare Beccaria è dotata di un sistema «antintrusione», ma a quanto pare vulnerabile, perché al piano terra le finestre non sono dotate di grate e basta un pugno per aprire le finestre.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X