IL PROGETTO

Enel Green Power scommette sulla "fabbrica del sole" a Catania

di

CATANIA. Si chiamano moduli bifacciali e sono i pannelli solari di ultima generazione che, grazie a una particolare inclinazione, oltre ai raggi solari diretti capteranno - trasformandoli in energia pulita – anche la luce ambiente (raggi indiretti). Li produrrà a Catania di qui a breve 3Sun, la “fabbrica del sole” di Enel Green Power (Egp), unica azienda italiana produttrice di pannelli fotovoltaici esportati in tutto il mondo (dal Sudafrica al Brasile).

Una svolta strategica nel segno dell’innovazione che comporterà, nei prossimi quattro anni, un investimento di circa 85 milioni di euro e coinvolgerà anche diversi partner sul territorio e in campo nazionale: oltre alla STMicroelectronics – dove vengono testati i prototipi in fase di studio – 3Sun sta infatti collaborando anche con l’Enea (ente nazionale per l’energia), il Cnr e con le Università di Catania e Roma, i cui laboratori di ricerca svilupperanno materiali e soluzioni di prodotto innovative per lo stabilimento dell’Etna Valley.

La buona notizia - attesissima da sindacati e lavoratori preoccupati nei mesi scorsi per una prolungata fase di stand-by seguita all’uscita dalla compagine societaria di Sharp e StM – che renderà l’azienda e i suoi prodotti più competitivi in Italia e all’estero, è stata comunicata nei giorni scorsi, durante un incontro ospitato nella sede catanese di Confindustria Catania.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X