CARABINIERI

San Michele di Ganzaria, offre sesso porta a porta ad anziani: stratagemma per derubarli

di

SAN MICHELE DI GANZARIA. Si dice indigente e con modi gentili, tenta di carpire la buona fede dei malcapitati, promettendo ad uno di essi una piacevole compagnia. È andata male a Maria Burrafato, 41 anni, arrestata dai carabinieri della Stazione di San Michele di Ganzaria, per rispondere di furto aggravato dalla fraudolenza.

Martedì pomeriggio la donna ha avvicinato un anziano esternandogli lo stato di presunta indigenza per convincerlo così a farla entrare nella sua dimora con la scusa di consumare un pasto caldo. Una volta nella abitazione del malcapitato, Maria Burrafato gli avrebbe proposto un rapporto sessuale non prima, però, di essersi lavato. Questa era la scusa per liberarsi temporaneamente dell’uomo ed avere mano libera nella sua abitazione, chiudendolo nel bagno.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X