COMUNE

Bilancio a Catania, dopo i rilievi maggioranza con il fiato sospeso

di

CATANIA. Maggioranza col fiato sospeso, a Palazzo degli Elefanti. La relazione impietosa del giudice della Corte dei Conti Giovanni Di Pietro sullo stato finanziario del Comune, la convocazione del sindaco Enzo Bianco per il 31 dinanzi alla Sezione di Controllo, lasciano poco spazio ai commenti. "Meglio aspettare che sabato parlino Bianco e l'assessore Giuseppe Girlando", taglia corto Gianni D'Avola che ormai da settimane vive nella strana condizione di capogruppo Pd "in condominio".

Tre consiglieri, infatti, lo hanno sfiduciato eleggendo Nino Vullo al suo posto. Altri tre sono rimasti fedeli alla scelta iniziale. Nessuna dichiarazione anche da Articolo 4, polemicamente in silenzio dopo le dimissioni di Angela Mazzola e il mancato ingresso dei due assessori in Giunta - Alessandro Corradi e Nuccio Lombardo, i designati - che gli "Articolisti" rivendicano da tempo.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI CATANIA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X