VIA CROCIFERI

Catania, sacerdote rapinato in chiesa dopo la messa

CATANIA. Sacerdote rapinato in chiesa dopo la celebrazione della Messa, da una coppia di sposi. L’episodio si è verificato in via Crociferi, in uno dei templi cristiani più famoso del centro storico. Concluso il rito, il sacerdote si è spogliato dei paramenti e dalla sacrestia ha fatto ritorno in chiesa, dove ha trovato l’uomo e la donna ad attenderlo. Alla richiesta di aiuto - pare che i due avessero detto di non avere di che mangiare - il sacerdote ha offerto loro del pane, ma Antonio Miraglia e Grazia Nicolosi non era quello che volevano. Lo hanno rifiutato pretendendo dei soldi per fare la spesa.

Il sacerdote, a questo punto, si è rifiuto ed è stato aggredito dalla coppia. Lui, a quanto pare lo teneva, mentre lei le ha messo le mani nelle tasche dei pantaloni per sfilargli il portafogli (la quarataquattrenne non è nuova e reati contro il patrimonio). Impossessatisi di 65 euro i due coniugi sono scappati. Il prete li ha rincorsi per la navata della chiesa e all’uscita si è messo a gridare contro di loro.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI CATANIA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X