FORZE DELL'ORDINE

Fucilate contro i bar, due avvertimenti ad Adrano

di

ADRANO. Colpi di fucile contro le vetrate di due bar del centro storico di Adrano e tra i commercianti della città ritorna la paura. Infatti, dopo un periodo relativamente tranquillo, durato diversi mesi grazie a una seria di operazioni di polizia che hanno smantellato i due clan attivi in citta da una parte gli Scalisi (legati ai Laudani di Catania) e dall'altra i Santangelo (collegati con i santapaoliani), si alza l’asticella dell’attenzione da parte delle forze dell’ordine.

Poliziotti che stanno lavorando alacremente, senza tralasciare alcun dettaglio, per individuare l’autore di due atti intimidatori che hanno provocato non solo danni materiali ai due bar, ma anche viva preoccupazione tra gli stessi titolari degli esercizi commerciali, al punto tale da spingere una delle vittime ad affermare a caldo: «Io chiudo tutto, non si può lavorare in città».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X