LEGA PRO

Il Catania fa la corte a Di Piazza e Tavares

di

CATANIA. Nè carbone, nè zucchero. Neanche in... posticipo. La befana ha completamente saltato la fermata del Calcio Catania. Forse aspettava qualche input dal duo Lo Monaco-Argurio che al momento non è arrivato. Fino ad ora solo un'operazione dopo la prima settimana di calciomercato di riparazione: la partenza, rumorosa, di Gianmario Piscitella, che ha lasciato Torre del Grifo seguito da dichiarazioni polemiche.

Per il resto non sembra esserci nulla di nuovo sotto la neve. Se non l'anticipata chiusura - forse tattica - delle trattative tra Giovanni Marchese e il club rossazzurro. A scrivere frettolosamente la parola "fine" è l'agente Umberto Calaiò, che ha dichiarato che non si è trovato l'accordo tra le parti.

Marchese, lo ricordiamo, ha risolto consensualmente il contratto con il Genoa, dove non avrebbe trovato spazio tra i titolari, e da tre mesi ha trovato ampia disponibilità e ospitalità nel centro sportivo del Catania, dove si allena regolarmente. Lo stesso Lo Monaco più volte ha detto che sarebbe felice di un ritorno del difensore di Delia, a che naturalmente deve essere quest'ultimo a venire incontro alle esigenze di una società che è purtroppo di Lega pro.

 

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X