POLIZIA

Rapine violente a gioiellerie e case, fermata la banda di Catania: 11 arresti

Catania, Cronaca

CATANIA. La polizia di Stato di Catania ha sgominato una banda ritenuta responsabile di rapine a gioiellerie, in abitazioni e ville, commesse anche picchiando e immobilizzando persone anziane, oltre a furti in case e a rappresentanti di preziosi.

Su delega della locale Procura Distrettuale la squadra mobile, che svolto le indagini, ha eseguito un'ordinanza di misura cautelare nei confronti di undici persone indagate, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di rapina, tentata rapina, furto e ricettazione.

L'operazione è stata denominata "Cowards".

Gli arrestati sono accusati, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di una serie indeterminata di reati contro il patrimonio, rapina, tentata rapina, furto e ricettazione di auto e motocicli.

Tre di essi sono stati posti ai domiciliari. Uno dei destinatari del provvedimento restrittivo è riuscito a sfuggire all'arresto perché all'estero.

Gli arrestati sono Alessandro Bagli, di 52 anni; Danilo Di Mauro di 25; Giuseppe Nicolosi, di 30; Placido Privitera, di 28; Salvatore Sgroi, di 41; Rosario Spampinato, di 52; Giuseppe Zappalà, di 23.

Gli arresti domiciliari sono stati disposti per Ettore Roberto Virgata, di 22 anni Angelo Zinna, di 25, e Graziella Rapisardi, di 38.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook