LEGA PRO

Catania, Lo Monaco attacca Petrone: "Non ha dato tempo a se stesso"

di
catania, Lega Pro, Catania, Qui Catania
Pietro Lo Monaco

CATANIA. Ingranaggi inceppati, ansia da prestazione, debiti. Ma nonostante tutto, nonostante il terzo cambio stagionale di panchina, l’obiettivo del Catania restano i play-off. Perché ci si può arrivare anche da decimi e poi, magari, ci si ritrova promossi.

Pietro Lo Monaco si presenta in sala stampa fedele al detto che quando il gioco si fa duro i duri cominciano a giocare. Visibilmente teso, ma senza mai perdere lucidità, l’amministratore delegato ha raccontato l’addio con Mario Petrone, che già nel dopo partita incandescente con il Melfi aveva meditato il suo addio, poi – tra tira e molla – ufficializzato mercoledì mattina cogliendo tutti in contropiede.

«Petrone ha subito chiesto qualcosa di completamente diverso alla squadra rispetto a Rigoli. Era inevitabile che ci fosse bisogno di adattarsi, ma – paradossalmente – il tecnico non ha dato tempo a se stesso e se voleva fare il bene del Catania non doveva prendere questa decisione», spiega Lo Monaco.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Catania: i più cliccati