COMUNE

Catania, la Cgil: "Indennità ai dirigenti illegittime, Bianco le revochi"

Cgil, indenità, Catania, Economia

CATANIA. La Funzione pubblica Cgil siciliana giudica «illegittima e inaccettabile la pioggia di denaro elargita ai dirigenti della città metropolitana di Catania» e chiede al sindaco Enzo Bianco «la revoca degli atti che hanno consentito la liquidazione di queste indennità», annunciando che "in caso di mancato riscontro si rivolgerà alla Corte dei Conti».

La somma distribuita ai dirigenti come premio di risultato per l’esercizio 2015 ammonta a 322.025,08 euro. «A fronte di questo - scrivono in una nota il segretario generale della Fp Cgil Sicilia Gaetano Agliozzo e la componente della segreteria regionale Clara Crocè - ai dipendenti, che in media percepiscono 1.000 euro e grazie ai quali i dirigenti raggiungono gli obiettivi, non viene dato nulla, segnando un divario retributivo inaccettabile tra la dirigenza e il comparto».

I due esponenti della Fp rilevano che «questa elargizione viene peraltro effettuata mentre sono a rischio anche gli stipendi vista la grave situazione delle casse della ex provincia regionale e i servizi ai cittadini».

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Catania: i più cliccati