POLIZIA

Scavano nell'area archeologica di Tindari, arrestati due catanesi

di
area archeologica, arresto, Tindari, Catania, Cronaca
Gaetano Gulisano

TINDARI. Tentano di rubare antichi reperti nell’area archeologica di Tindari e vengono arrestati. Si tratta di due catanesi che sono stati notati mentre scavavano di notte nei pressi del Teatro greco. I custodi hanno lanciato l’allarme agli agenti di Patti. Sono stati così colti in flagranza Giuseppe Gulisano, di 54 anni, e un altro catanese di 57 anni, sorpresi a scavare con un piccone ed una vanga all’interno del sito archeologico.

Gli agenti hanno individuato i due che si trovavano lungo un costone di roccia in una zona impervia da raggiungere. I poliziotti li hanno attesi lungo una delle vie di fuga in modo tale da non permettere che scappassero lungo la scarpata. Gulisano è stato bloccato e arrestato, mentre l’altro uomo è riuscito a scappare.

Gulisano aveva addosso una lampadina tascabile a led di colore azzurro, piccone ed una vanga per scavare.

Intanto anche il complice è stato bloccato vicino all’auto che i due avevano utilizzato per portarsi sul luogo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X