CORTE DEI CONTI

«Spese pazze» a Palazzo Minoriti: assolto Gino Porrovecchio

CATANIA. Giacomo “Gino” Porrovecchio, che fu capogruppo alla Provincia, è stato assolto dalla Corte dei Conti. Non dovrà risarcire 8 mila 262 euro, come invece aveva chiesto l’accusa nell’ambito di un procedimento sulle “spese pazze” dei consiglieri a Palazzo Minoriti. Per un difetto di notifica, la posizione di Porrovecchio era stata stralciata da quella di altri colleghi.

Molti sono stati condannati in Appello, dopo il ricorso della Procura che aveva impugnato il verdetto di proscioglimento in primo grado. Possibile che pure l’ex rappresentante del gruppo Comunista-IdV debba sottoporsi a un nuovo giudizio, lui intanto commenta: «Ho sempre avuto fiducia nella magistratura, ma questa vicenda mi ha deluso». *GEM*

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X