L'ALLARME

A Catania è sindrome da "Blue Whale": già 20 i casi segnalati

CATANIA. In terra d’Etna, già venti le segnalazioni e le denunce in pochi mesi per casi di autolesionismo da «Blue Whale». La «sindrome della Balena Blu», che viaggia su Internet e spinge i più giovani sino al suicidio.

A confermare come pure Catania sia stata infettata da questo fenomeno – «per favore, non chiamatelo gioco!» – sono stati ieri i vertici di Polizia e Procura, distrettuale e dei Minori, che in Questura hanno presentato le linee-guida studiate in sinergia con Azienda sanitaria e Ufficio scolastico per combattere questa «moda». Sempre ieri, peraltro, la Polizia Postale e delle Comunicazioni ha dato notizia di avere identificato e denunciato un sedicenne di Cosenza che avrebbe fatto da «curatore» a una ragazzina del Catanese, inserita nel lugubre circuito «Blue Whale».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X