OSPEDALE VITTORIO EMANUELE

Catania, medico e infermiere aggrediti per un farmaco al pronto soccorso

CATANIA. Ha minacciato con un taglierino un medico del pronto soccorso dell'ospedale Vittorio Emanuele di Catania, poi ha puntato l'arma al collo di un infermiere per obbligarli a consegnargli un farmaco e infine ha colpito al torace un vigilantes che era intervenuto per disarmarlo, procurandogli una lesione guaribile in 21 giorni.

Protagonista dell'aggressione un algerino di 44 anni, El Habib Jaraya, che è stato bloccato, dopo una fuga a piedi, e arrestato da agenti di una pattuglia delle Volanti per minacce e lesioni gravi. Su disposizione della Procura di Catania è stato condotto in carcere in attesa del processo per direttissima.

Jaraya era stato scarcerato lo scorso gennaio dopo essere stato arrestato per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina: era stato trovato, sull'autostrada A10 in direzione Ventimiglia, alla guida di un autocarro sul quale erano nascosti alcuni extracomunitari che volevano superare il confine con la Francia eludendo i controlli alla frontiera. L'uomo è anche destinatario un ordine di allontanamento dal territorio nazionale emesso dal Questore di Palermo e di un provvedimento di espulsione della prefettura di Palermo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X