ISTITUTO MINORENNI

Incendio in una cella del carcere di Acireale, agenti intossicati

ACIREALE. Un detenuto dell’Istituto per i Minorenni di Acireale ha dato fuoco alla propria stanza. Non si conoscono i motivi del gesto. A renderlo noto è il segretario nazionale della Uil Pubblica Amministrazione Polizia Penitenziaria Armando Algozzino. Sono intervenuti tre agenti di Polizia Penitenziaria, che da soli hanno spento le fiamme e messo in salvo il giovane e che per questo sono rimasti intossicati dal fumo.

Tutti e tre hanno dovuto far ricorso alle cure del Pronto Soccorso, dove sono stati dichiarati guaribili in tre giorni. Algozzino sottolinea che «si tratta del terzo fatto che nel giro di pochi mesi mette drammaticamente in luce la mancata razionalizzazione e la carenza del personale nella struttura».  Algozzino torna sulla «necessità, già espressa nel recente passato, di sopperire all’esiguità degli organici, un fenomeno presente in tutti gli istituti penitenziari d’Italia»

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook