Roghi a Catania, vigili del fuoco in azione in tutta la provincia - Foto

CATANIA. Sono nove finora i roghi divampati tra Catania e provincia che stanno impegnando i vigili del fuoco. Oltre che gli incendi alle sterpaglie tra via Sabato Martelli Castaldi e via Nazario Sauro, che è stato spento, e nel Villaggio Rainbow di San Giuseppe La Rena, nel paradiso degli Aranci, nella periferia Sud della città, ancora in corso, dove il fuoco ha danneggiato alcune abitazioni, i pompieri sono impegnati stati impegnati nel quartiere di Librino, dove le fiamme hanno costretto a far evacuare dalla scuola 'Campanella - Sturzo' i bambini che prendevano parte ad un grest.

Mentre è in corso in Prefettura una riunione del Centro Coordinamento Soccorsi per coordinare gli interventi, i Vigili del fuoco sono ancora impegnati a domare le fiamme nei pressi del residence 'Le Terrazze', a Tremestieri Etneo, alle porte di Catania, dove il fuoco ha danneggiato la mansarda di un'abitazione. Un altro rogo nei pressi del casello di San Gregorio di Catania dell'autostrada Catania - Messina. Altri roghi vengono segnalati a San Giovanni la Punta e Gravina di Catania, a Motta Sant'Anastasia e Misterbianco.

In seguito ai numerosi incendi che si sono propagati nelle ultime ore nel Catanese il prefetto Silvana Riccio ha convocato nella sala operativa della prefettura il Centro Coordinamento Soccorsi per "coordinare gli interventi necessari per fronteggiare gli incendi che stanno interessando l'intera provincia". Lo rende noto la prefettura di Catania.

Al Centro, che rimarrà in funzione "fino a cessate esigenze", partecipano i vertici delle forze dell'ordine, il comandante dei vigili del fuoco, i rappresentanti della Città Metropolitana di Catania, della polizia stradale, dell'Anas, del Dipartimento regionale della Protezione Civile e dell'Ispettorato Ripartimentale delle Foreste.

Sugli incendi a Catania interviene il consigliere della IV Municipalità di Catania, Erio Buceti: "Manca una cabina di regia per affrontare tempestivamente la questione, manca un piano di prevenzione, mancano i mezzi e gli uomini adeguati con i vigili del fuoco costretti a fare i salti mortali spostandosi da una emergenza all’altra senza poter tirare il fiato un solo momento

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook